Arexons Svitol, basta la parola

Arexons Svitol, basta la parola

Sta per compiere ottant’anni lo Svitol, oggi Svitol Lubrificante, lo storico olio multifunzione nazionale: dopo molti decenni mantiene intatte le prerogative che ne hanno fatto il liquido sbloccante per antonomasia per generazioni di italiani.

Crediamo che una delle massime soddisfazioni per un fabbricante, qualsiasi cosa produca, sia quella di creare un prodotto di qualità tale da generare una metonimia, così come è successo per la bic, il feròdo, i kleenex: si dice pure che in Cina i vocaboli “Mauser” e “fucile” siano intercambiabili, e in effetti la loro translitterazione appare alquanto simile a profani come noi. Chi riesce in questa impresa si assicura il successo, e il migliore attestato possibile di efficacia e di soddisfacimento dei suoi utilizzatori.

Anche l’attuale bomboletta spray da 200 millilitri mantiene la tradizionale colorazione gialla di questo storico olio multifunzione.
La bomboletta da 200 ml mantiene la tradizionale colorazione gialla.

Anche l’italico Svitol fa parte di questa prestigiosa cerchia, e il suo azzeccatissimo nome è da decenni sinonimo di fluido sbloccante per parti metalliche (scriviamo “italico” perché attualmente l’Arexons – fondata dai milanesi fratelli Verri nel 1925 – appartiene sì all’ente statale malese Petronas, ma mantiene lo stabilimento a Cernusco sul Naviglio).

Dal valido sito internet www.svitol.it apprendiamo che il prodotto è nato nel lontano 1938 con una finalità ben precisa e senza dubbio impegnativa: la manutenzione dei tram della città di Milano. Evidentemente se la cavò bene, perché da allora è rimasto in auge!

Nel tempo, ovviamente, la formulazione è cambiata: molte sostanze, sebbene di comprovata resa, sono state gradualmente bandite per giustissimi motivi di tutela ambientale e personale, e sia l’odore sia l’aspetto dello Svitol Lubrificante attuale sono diversi da quello – denominato semplicemente Svitol e ancora contenuto nella vecchia lattina metallica rettangolare – che iniziammo a usare da ragazzi.

La prova del prodotto

Le superlative capacità penetranti e sbloccanti, però, permangono tuttora, abbinate a prestazioni lubrificanti e antiossidanti rimarchevoli e probabilmente superiori a quelle primeve. Quello che ci ha sorpreso, invece, è la volatilità, rilevata nel corso di una nostra prova – agevolmente superata da questo buon prodotto – di compatibilità con la brunitura.

Abbiamo ricoperto una piattina-cacciavite di acciaio brunito (del tipo corredante alcune tacche di mira regolabili) con uno spessore di alcuni millimetri di Svitol Lubrificante, che dopo pochi giorni si è assottigliato a tal punto da farla riemergere. Lo strato protettivo, comunque, palesemente persisteva, e così pure – riteniamo – la sua funzionalità, mentre non sappiamo dire se e quanto possa essersi alterata l’efficacia della lubrificazione.

Le lastrine di prova appena preparate e dopo sessanta ore di immersione in soluzione acido-salina. Lo Svitol protegge la numero 3.

Evidentemente la componente volatile del prodotto è cospicua – lo si percepisce non solo alla vista, ma pure al tatto e all’olfatto – e senza dubbio lo Svitol Lubrificante basa anche su questa sua particolarità l’eccellente efficacia penetrante e detergente.

Come di consueto abbiamo svolto la nostra ipercollaudata prova comparativa di protezione dall’ossidazione, realizzata lasciando parzialmente immerse per due giorni e mezzo in soluzione acido-salina alcune lastrine metalliche protette con differenti prodotti. Lo Svitol Lubrificante si è comportato ottimamente e oltre le nostre previsioni, superando di ampia misura due tradizionali e validi oli multifunzione per armi ed eguagliando uno dei più efficaci lubrificanti anticorrosivi per armi a noi noti, un moderno olio tedesco risultato co-vincitore in un esperimento di resistenza in nebbia salina pubblicato dalla rivista Caliber nel numero di gennaio 2013.

Le caratteristiche tecniche

Vediamo le specificazioni ufficiali: lo Svitol Lubrificante è un liquido di colore giallo paglierino, di odore caratteristico (a noi non dispiace) e densità relativa di circa 0,82 grammi per centimetro cubo, insolubile in acqua, con punto di infiammabilità di 38 centigradi circa: è quindi facilmente infiammabile, attenzione!

L’uovo di Colombo: il pulsante spruzzatore in posizione normale… e per l’erogazione di precisione. Astuto, pratico, e senza rischio di perdita!

Mancano informazioni sul punto di congelamento e di autoaccensione, nonché sulla compatibilità con materiali non metallici come plastiche, gomme, vernici e legni, sebbene i numerosi filmati presenti nel sito internet www.svitol.it lascino supporre che non ci siano particolari precauzioni da osservare; nel dubbio, suggeriamo di rivolgersi al servizio clienti dell’Arexons per ottenere i chiarimenti del caso (a proposito del sito, raramente ne abbiamo incontrato uno così dettagliato, interessante, e completo di schede tecniche, di sicurezza e prove varie; unico ma fastidioso neo, la resistenza ai contatti via e-mail).

È composto da una miscela di oli sintetici, additivi antiusura e modificatori del coefficiente di attrito; lubrifica, elimina gli attriti, sblocca, previene la ruggine e protegge tutte le superfici metalliche, penetra e protegge in profondità, e può essere usato per filettare; non contiene solventi clorurati e propellenti dannosi per l’ozono.

Ha ottime proprietà antifatica e antiusura, ha una forte capacità imbibente che permette di penetrare nella struttura della ruggine ammorbidendola e disgregandola grazie alla sua elevata capillarità e bassa tensione superficiale; forma uno strato protettivo fortemente ancorato al metallo, che previene e arresta il formarsi di ruggine e ossidi preservando per lungo tempo le superfici metalliche dalla corrosione; è idroespellente, rimuove l’umidità, impedisce la dispersione di corrente, ristabilisce la conducibilità elettrica; asporta grasso, catrame, residui di combustione.

La scheda di sicurezza segnala che può essere letale in caso di ingestione o penetrazione nelle vie respiratorie, e può provocare sonnolenza o vertigini, secchezza o screpolatura della pelle; causa grave irritazione oculare: come sempre, quindi, vale l’aurea regola di evitare il contatto con il corpo, l’inalazione e l’ingestione del prodotto, e di operare in ambienti ventilati.

In conclusione

In basso troviamo invece norme e icone di sicurezza, indicazione parziale della composizione, ragione sociale e indirizzo del produttore.
Sulla confezione troviamo norme e icone di sicurezza, indicazione parziale della composizione ecc.

In ultima sintesi, lo Svitol Lubrificante è un olio multifunzione di utilizzo davvero ampio, da tenere sempre a portata di mano per una infinità di usi, in campo armiero e non, in primis per sbloccare i bulloni di una ruota in caso di foratura: attenzione però, in quest’ultima circostanza, a non sottoporre la bombola spray a temperature eccessive, come quelle che si possono raggiungere all’interno di un’autovettura lungamente esposta al sole.

La sua comodità di impiego è incrementata da un praticissimo sistema di erogazione, che consente l’utilizzo del prodotto con qualsiasi inclinazione della bombola e offre un tubetto di prolunga – selezionabile a volontà e inglobato nel pulsante erogatore, quindi imperdibile – che permette di indirizzare con discreta precisione il getto lubrificante.

Di facilissima reperibilità, è disponibile in bombolette spray di acciaio da 75 e 200 millilitri, a prezzo più che ragionevole: a dicembre 2016, dal ferramenta sotto casa, abbiamo pagato 6,50 euro la confezione più grande, con un rapporto tra qualità e prezzo davvero eccellente.

Per informazioni: Arexons www.svitol.it e www.arexons.it