Le armi della Wehrmacht all’asta da Kessler & Thies

Le armi della Wehrmacht all’asta da Kessler & Thies

Anche se se ne svolge una sola all’anno, le vendite all’incanto della Kessler & Thies presentano sempre oggetti eccezionali, come avvenuto nella recente ultima asta svoltasi nei giorni 30 settembre e 1°ottobre.

Kessler & Thies è una casa d’aste tedesca con sede a Kirchheim unter Teck, a una trentina di chilometri da Stoccarda. Ogni anno organizza una vendita all’incanto dedicata al mondo delle armi.  Oltre alla consueta abbondanza di medaglie e riconoscimenti militari, che sono il pezzo forte della azienda tedesca, in questa tornata di aste era presente anche il settore di militaria nazista con pezzi molto interessanti. Vi daremo qui di seguito un riassunto dei pezzi più interessanti messi all’incanto, una buona occasione per vedere armi che per molti appassionati sono e saranno sempre un “sogno proibito”, sia per la loro rarità sia per lo straordinario stato di conservazione.

Il fucile d'assalto FG42 prodotto dalla Krieghoff di Suhl.
Il fucile d’assalto FG42 prodotto dalla Krieghoff di Suhl.

Nel corso dell’asta è stata venduta una piccola collezione di pistole mitragliatrici e fucili d’assalto usati dalla Wehrmacht nell’ ultimo conflitto. Brilla su tutti un FG42, il famoso fucile d’assalto dei paracadutisti tedeschi i Fallschirmjaeger. Furono questi, dipendenti dalla Luftwaffe ad impiegare per primi l’FG42 sui campi di battaglia europei ed impiegato nella battaglia di Cassino dai “Diavoli Verdi”. L’arma fu costruita con lamiera stampata per renderla meno pesante e più razionale e veloce da produrre. Presentava un’impugnatura a pistola che rendeva l’arma molto ergonomica. Fu prodotta dalla Krieghoff di Suhl nel calibro 8×57. Quello in asta è il primo modello prodotto in 2000 esemplari che montava il bipiede ed è in condizioni eccellenti sia meccaniche che estetiche conservando dall 85 al 95% della brunitura originale. Valutato 30.000 € è stato battuto a ben 58.000€

La pistola mitragliatrice EMP-35 prodotta dalla Erma di Erfurt.
La pistola mitragliatrice EMP-35 prodotta dalla Erma di Erfurt.

La serie delle armi automatiche, per noi italiani un sogno, (ma anche per i tedeschi visto che in Germania non sono più permesse) continua con un mitra EMP35 prodotto dalla Erma di Erfurt in calibro 9 mm parabellum, impiegata dalla Polizia Tedesca. Risulta che la produzione complessiva di questo modello sia stata di 10.000 esemplari. Partito da una valutazione iniziale di 6.500€, è stato venduto alla base d’asta.

La pistola mitragliatrice Bergmann
La pistola mitragliatrice Bergmann 35/1.

Interessante anche la pistola mitragliatrice Bergmann 35/1 (M.P.35/1) cal.9 mm parabellum prodotta dalla Junker e Ruth per le Waffen SS (riporta il marchio di accettazione SS WaA1). Ottime le condizioni con brunitura al 100%. La valutazione era di 5.000€ ed è stata venduta alla base d’asta.

La pistola mitragliatrice MP-41
La pistola mitragliatrice MP-41 della Haenel.

Altro pezzo interessante e in eccellenti condizioni è la famosa pistola mitragliatrice MP41 prodotta dalla Haenel di Suhl in calibro 9mm Luger (9 parabellum) con sistema Schmeisser. E’ un incrocio fra MP28II e MP40 come si può evidenziare nelle foto; la parte anteriore è analoga a quella dell’MP40 e quella posteriore dell’MP28II. Il progetto è dovuto a Hugo Schmeisser. Non è mai stato adottato dalla Wehrmacht ed è stato forse prodotto per la Romania. Valutato 5.000€ è rimasto invenduto. Da notare che per motivi legali in tutte le foto che illustrano questo articolo le armi sono mostrate prive di caricatore, che tuttavia accompagna ciascuna arma.

Ben due MP43 erano in vendita.
Ben due diversi fucili d’assalto Stg.MP43 dono stati venduti a cifre interessanti.

Ed eccoci un altro pezzo da novanta, anzi due, perché due erano gli Stg. M.P.43 in asta. Camerati in calibro 7,92×33 sono stati entrambi costruiti nel 1944. Uno è stato prodotto dalla Steyr Werke (punzonato con il codice bnz), l’altro dalla Merz-Werke (punzonato cos). Entrambi in perfette condizioni sia meccaniche sia di conservazione, sono stati battuti il primo alla base d’asta di 2.000€ e il secondo, più raro per la fabbrica di produzione, a 3.200€

Due MP-40 prodotti da fabbriche diverse.
Due MP-40 prodotti da fabbriche diverse.

Due anche gli MP40 calibro 9mm Luger in asta, il primo prodotto nel 1940 dalla Steyr-Werke (punzonato 660) nel 1940 ed il secondo, sempre dalla Steyr Werke (punzonato bnz) nel 1942 Entrambe sono in ottime condizioni col 100% di brunitura originale.

Il primo da un prezzo di partenza di 2.500€ è stato battuto a 4.900€ mentre il secondo da una base di  2.500€ è stato aggiuduicato a 3.800€. Derivato dall’MP38, il mitra MP40, è una delle armi più iconiche tra quelle in dotazione alla Wermacht e non manca di riscuotere grande interesse tra i collezionisti, soprattutto se in condizioni immacolate, come nel caso di questi due pezzi.

Uno Stg 44 prodotto dalla xx nel 1945.
Uno Stg 44 prodotto dalla Merz-Werke nel 1945.

Ed infine uno Stg44 (M.P.44) prodotto dalla Merz-Werke nel 1945 col nemico alle porte. E’ insieme all’MP40 una delle armi tedesche della seconda guerra mondiale che fanno più sognare i collezionisti. Si tratta del primo fucile d’assalto moderno, ancora oggi riprodotto in versione semiautomatica o reperibile, in esigue quantità, come versione demilitarizzata dell’originale. Si partiva da una base d’asta di “soli” 1.800€ ma non è stato venduto. Purtroppo essendo in full-auto (cioè capace di tirare a raffica) non è importabile in Italia se non a condizioni di castrarlo… Scusate volevamo dire inertizzarlo!

Per informazioni: www.waffen-kessler-thies.de

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva